168 anni fa la rivolta di Milano: 6 febbraio 1853 periodo del risorgimento

La rivolta di Milano: 6 febbraio 1853. Un episodio del Risorgimento Italiano

168 anni fa la rivolta di Milano: 6 febbraio 1853 periodo del risorgimento

  • Per l’epoca che fu ebbe una grande riponza sull’opinione pubblica soprattutto quella borghese più moderata.

Che vide in esso la necessità che il processo unitario si compisse quanto prima, mettendo ai margini sia il movimento mazzianiano sia quei movimenti d’ispirazione socialista.

  • La rivolta si concluse con un nulla di fatto

L’idea che le rivoluzioni potessero sorgere spontaneamente senza un coordinamento superiore venne definitivamente abbandonata, ma nel contempo anche i Savoia in Piemonte compresero come gli animi dei milanesi erano sempre caldi e stavano attendendo dei segnali per sollevarsi nuovamente.

  • Una delle problematiche che portò ad un esito negativo della rivolta

fu la scarsa partecipazione della borghesia milanese che, ancora impegnata a subire le conseguenze delle Cinque Giornate, preferì non venire coinvolta in questi scontri.

  • Tra i soldati austriaci 10 furono i morti e 47 i feriti

Furono arrestati complessivamente 895 insorti, di questi sedici furono giustiziati l’8 febbraio mediante impiccagione o la fucilazione.

(breve riassunto tratto da Wikipedia)