27 ottobre 1962 morì Enrico Mattei

27 ottobre 1962 morì Enrico Mattei
 

27 ottobre 1962 morì Enrico Mattei


L’Italia del giorno di Francesco Campopiano


Molti argomenti sarebbero stati interessanti da affrontare oggi, ma uno in particolare va ricordato visto il contesto storico. Il valore che ha segnato nel tempo, ricorda a tutti gli italiani l’importanza del territorio e di tutto quello che è possibile fare da soli, soli inteso come stato. 

La sera del 27 ottobre 1962 morì Enrico Mattei, un Uomo italiano che cambiò in maniera inequivocabile La Storia d’Italia. Sulla sua morte ancora non si sa praticamente niente, decine di inchieste ma senza una realtà colpa. L’aereo lo trasportava da Catania a Milano, in fase avvicinamento all’aeroporto l’apparecchio cadde, lasciando sul terreno il corpo esanime di Mattei, del pilota e di un giornalista americano che era con lui. 

 Con le sue decisioni cambiò le sorti dell’Italia in ambito energetico

La storia di Mattei è lunghissima inizia nel 1906 da un piccolo paese delle Marche per arrivare a morire a Milano passando attraverso Roma, luogo dove con le sue decisioni cambiò le sorti dell’Italia in ambito energetico. 
Si può dire tranquillamente che nel secondo dopoguerra, era uno degli uomini italiani più potenti e influenti della politica Italiana, ma la cosa più importante è il riconoscimento che lo stesso popolo gli dava, considerandolo uomo di sani valori e di attaccamento alla Patria. 

Molti argomenti sarebbero stati interessanti da affrontare oggi, ma uno in particolare va ricordato visto il contesto storico. Il valore che ha segnato nel tempo, ricorda a tutti gli italiani l’importanza del territorio e di tutto quello che è possibile fare da soli, soli inteso come stato.

27 October 1962 Enrico Mattei died

Many topics would have been interesting to deal with today, but one in particular must be remembered given the historical context.

The value that it has marked over time, reminds all Italians of the importance of the territory and of everything that is possible to do alone, alone understood as a state.

On the evening of October 27, 1962, Enrico Mattei died, an Italian man who unequivocally changed the history of Italy.

 Practically nothing is known about his death, dozens of investigations but without a real fault. The plane transported him from Catania to Milan, on approaching the airport the device fell, leaving on the ground the lifeless body of Mattei, the pilot and an American journalist who was with him.

Mattei’s story is very long, starting in 1906 from a small town in the Marche region to die in Milan passing through Rome, a place where with his decisions he changed the fate of Italy in the energy sector.

It can be safely said that after the Second World War, he was one of the most powerful and influential Italian men in Italian politics, but the most important thing is the recognition that the people themselves gave him, considering him a man of healthy values and attachment to the Homeland.


HOME PAGE