Crea sito

Papa Onofrio III: “La bolla Papale Solet Annuere” era il 29 Novembre del 1223

Papa Onofrio III: “La bolla Papale Solet Annuere”

di Francesco Campopiano

Papa Onofrio III: "La bolla Papale Solet Annuere"

La data di oggi è una ricorrenza particolare, a molti forse non interesserà neanche, ma a me si, molto ed è proprio per questo motivo che ho deciso di condividerla con voi.

Se si parla di Chiesa, si apre un vaso di pandora, dove ognuno esprime la propria opinione e si attacca l’istituzione in se stessa e non è questo il mio intento.

Quindi vi voglio ricordare un giorno storico dove la Chiesa riconobbe uno degli ordini più popolari al mondo, e che difficilmente le persone lo attaccano o lo criticano, perché forse lo riconoscono come uno degli ordini più importanti e seri in ambito religioso e cattolico.

Il 29 Novembre del 1223 Papa Onofrio III con la bolla Papale Solet Annuere ufficiale dandogli anche una forma giuridica alla comunità dei Frati Minori, i parole povere e più semplici, fu riconosciuto l’operato di San Francesco e fu creato il primo ordine dei Frati Francescani.

Come ho detto poco fa, molti criticano la Chiesa, ma questo ordine quasi nessuno, e la motivazione é molto semplice secondo me, perché vengono riconosciuti da tutti come veri e propri cristiani.

Vi consiglio di andare a leggere la bolla Papale, sono sicuro che restare sorpresi, comunque vi allego qui sotto i 12 punti della bolla che organizzavano l’ordine.

1.Nel Nome del Signore incomincia la vita dei Frati Minori
2.Di coloro che vogliono intraprendere questa vita e come devono essere ricevuti
3.Del divino ufficio e del digiuno e come i frati debbono andare per il mondo
4.Che i frati non ricevano denari
5.Del modo di lavorare
6.che i frati di niente si approprino e del chiedere l’elemosina e dei frati infermi
7.Della penitenza da imporsi ai frati che peccano
8.Della elezione del Ministro generale di questa fraternità e del Capitolo di Pentecoste
9.Dei predicatori
10.Dell’ammonizione e della correzione dei frati
11.Che i frati non entrino nei monasteri delle monache
12.Di coloro che vanno tra i saraceni e tra gli altri infedeli

29 NOVEMBRE “L’Italia giorno dopo giorno rubrica di Francesco Campopiano

Galg61