Crea sito

Indro Montanelli

Il mio pensiero di oggi va al più grande, secondo me, giornalista del 1900. Un uomo di valore, un uomo di carattere e con il carattere di un combattente.

l’Italia del giorno dopo: rubrica di Francesco Campopiano

Il 22 Luglio del 2001 morì Indro Montanelli. Toscano di Nascita

Il 22 Luglio del 2001 morì Indro Montanelli. Toscano di Nascita, Italiano per eccellenza, si laureò in giurisprudenza ed tra i suoi docenti c’erano personaggi come Calamandrei e La Pira,   poco dopo si laureò anche in Scienze Politiche.

Nel periodo della seconda guerra Mondiale

Nel periodo della seconda guerra Mondiale, Montanelli faceva l’inviato per “il corriere” e tra le sue missive, ce ne fu una molto particolare, dove dichiarava di aver incontrato Adolf Hitler proprio il giorno in cui i tedeschi invasero la Polonia.

Inizialmente nessuno gli credeva, finché lo scultore tedesco Albert Speer, non confermo questo avvenimento, in quanto presente anche lui a questo incontro.

Montanelli…la guerra l’ha vista e l’ha vissuta veramente

Montanelli…la guerra l’ha vista e l’ha vissuta veramente, si fece anche la prigione! Pochi sanno o si ricordano le vicende legate alla sua prigionia, Montanelli era stato condannato a Morte ma riuscì a fuggire qualche giorno prima dell’esecuzione e fu aiutato dalla polizia segreta dell’Italia Fascista insieme al Comitato   di Liberazione Nazionale.

A me poco importa se fosse fascista, comunista o liberale, io lo ritengo uno dei maestri della scrittura Italiana. Sapeva raccontare le cose nel miglior modo possibile e facili da comprendere per tutti.

Scrisse sul corriere della sera

Scrisse sul corriere della sera, che lasciò per divergenze politiche dopo 40 anni di onorato servizio. Chiusa la porta si aprì un portone e fondò il Giornale che diresse dal 1983 al 1994, anche in questo caso lasciò la sua creatura sempre a causa di divergenze con l’editore.

fondò il quotidiano “La Voce”

Infine fondò il quotidiano “La Voce” ma ebbe vita breve…perché furono solo circa 400 uscite…e credo di poter dire di essere uno dei pochi che le ha tutte!

Mi piacerebbe poterci parlare

Mi piacerebbe poterci parlare e chiedergli cosa pensa dell’attuale politica di oggi e soprattutto dei politicanti di oggi, credo proprio che sarebbe uno spasso…ma non si può e continuo ad immaginarlo!

l’Italia del giorno dopo

da Firenze: F. Campopiano