Crea sito

Alessandro Del Piero: l’esordio di un grande campione

Alessandro Del Piero: l’esordio di un grande campione

Alessandro Del Piero: l’esordio di un grande campione: L’Italia del giorno dopo rubrica di Francesco Campopiano

Sicuramente gli amanti del Calcio

Sicuramente gli amanti del Calcio, quello vero, quello sportivo apprezzeranno il post, invece temo che i tifosi sfegatati, probabilmente lo criticheranno.

12 Settembre del 1993

Il giorno in cui un grande del Calcio Italiano esordì nel massimo campionato Italiano. Questo giovane si chiama Alessandro Del Piero.

Dal San Vendemiano al Padova poi alla Juventus

La sua carriera lo vede iniziare a giocare a pallone nel San Vendemiano per poi passare al Padova e successivamente alla Juventus, squadra di cui era tifoso fin da ragazzino.

L’esordio in serie A

Il suo esordio in serie A fu proprio il 12 Settembre del 1993 subentrando al Grande Fabrizio Ravanelli nella partita che vedeva la Juventus affrontare il Foggia.

I risultati di Alessandro sono moltissimi

Da questo incontro iniziò la carriera che conosciamo tutti, i risultati da Alessandro sono moltissimi e parlano da soli in merito al suo talento. 7 campionati Nazionali, 1 coppa Italia, 4 supercoppe Italiane, 1 Champions League,1 coppa Intercontinentale e soprattutto Il Campionato del Mondo del 2006.

Dopo qualche secondo di silenzio, Agnelli disse: “Pinturicchio, Del Piero è Pinturicchio!”

Del Piero veniva chiamato da tutti Alex, ma per Gianni Agnelli era Pinturicchio. Gli diede questo soprannome dopo l’insistenza di alcuni giornalisti che lo seguivano ovunque, e durante una amichevole alla domanda: “Se Baggio è Raffaello, Del Piero che pittore le ricorda?” Dopo qualche secondo di silenzio, Agnelli disse: “Pinturicchio, Del Piero è Pinturicchio!”

Un nome azzeccatissimo!

Grazie Alex, da amante dello Sport, grazie di quello che hai fatto per il calcio Italiano.

L’Italia del giorno dopo

F. CAMPOPIANO

Rileggi: Sicuramente gli amanti del Calcio, quello vero, quello sportivo apprezzeranno il post, invece temo che i tifosi sfegatati, probabilmente lo criticheranno. Il 12 settembre ricorreva il giorno in cui un grande del Calcio Italiano esordì nel massimo campionato Italiano. Questo giovane si chiama Alessandro Del Piero. La sua carriera lo vede iniziare a giocare a pallone nel San Vendemiano per poi passare al Padova e successivamente alla Juventus, squadra di cui era tifoso fin da ragazzino. Il suo esordio in serie A fu proprio il 12 Settembre del 1993 subentrando al Grande Fabrizio Ravanelli nella partita che vedeva la Juventus affrontare il Foggia. Da questo incontro iniziò la carriera che conosciamo tutti, i risultati da Alessandro sono moltissimi e parlano da soli in merito al suo talento. 7 campionati Nazionali, 1 coppa Italia, 4 supercoppe Italiane, 1 Champions League,1 coppa Intercontinentale e soprattutto Il Campionato del Mondo del 2006. Del Piero veniva chiamato da tutti Alex, ma per Gianni Agnelli era Pinturicchio. Gli diede questo soprannome dopo l’insistenza di alcuni giornalisti che lo seguivano ovunque, e durante una amichevole alla domanda: “Se Baggio è Raffaello, Del Piero che pittore le ricorda?” Dopo qualche secondo di silenzio, Agnelli disse: “Pinturicchio, Del Piero è Pinturicchio!”

Pubblicato da Social News Blog

Blog di Giuseppe Castelli