Dietro ogni vita esiste un copione, dietro ogni copione c’è un artista

Dietro ogni vita esiste un copione, dietro ogni copione c'è un artista.

Dietro ogni vita esiste un copione, dietro ogni copione c’è un artista

di Francesco CAMPOPIANOL’ Italia del giorno dopo


“Dietro ogni vita esiste un copione, dietro ogni copione c’è un artista che dovrà interpretare quanto scritto, anche se non sa cosa c’è scritto di preciso.”

Chi scrive i copioni? Chi li mette in scena? Il Regista!

Oggi moriva uno dei Registi più forti, più bravi e più convinti del palinsesto teatrale Italiano. Oggi è un giorno di festa per molti di noi, e mi fa strano sapere che moltissimi grandi del palcoscenico mondiale se ne siano andati proprio in questo giorno, ma nonostante ciò vi voglio parlare del Grande Giorgio Strehler morto proprio il 25 Dicembre del 1997.

Era un predestinato

Sin da piccolo studia musica influenzato dal nonno e dalla madre, il passaggio alla recitazione è breve, ma il magnetismo della Regia era troppo forte. Finita la guerra si dedica anima e corpo alla regia, e la sua fortuna svoltò nel momento in cui fondò Il Piccolo Teatro della città di Milano, che divenne il primo teatro Stabile in Italia.

Per “Teatro Stabile” si intende una forma di organizzazione teatrale di servizio pubblico, logicamente strutturata come ente autonomo.

Chiunque lo abbia conosciuto potrà dirvi e raccontarvi qualcosa di unico e di spettacolare

perché il rapporto che lui instaurava con gli attori con cui doveva lavorare era di un livello superiore a tutti gli altri; riusciva a tirar fuori delle interpretazioni magistrali, tirava fuori l’anima del personaggio dagli attori.

Giorgio Strehler  era un regista, unico nel suo genere! Uno di quelli che non scorderemo mai.

LEGGI ANCHE → The Social News Toscana


Giuseppe CastelliGoogle Traduttore 

Behind every life there is a script, behind every script there is an artist

“Behind every life there is a script, behind every script there is an artist who will have to interpret what is written, even if he does not know what is written exactly.”

Who writes the scripts? Who stages them? Director!

Today one of the strongest, best and most convinced directors of the Italian theater schedule died. Today is a day of celebration for many of us, and it makes me strange to know that many greats of the world stage have left on this very day, but despite this I want to tell you about the Great Giorgio Strehler who died on December 25th 1997.

He was predestined

From an early age studying music influenced by his grandfather and mother, the transition to acting is short, but the magnetism of the Direction was too strong. After the war he devoted himself body and soul to directing, and his fortune turned when he founded the Piccolo Teatro of the city of Milan, which became the first permanent theater in Italy. By “Teatro Stabile” we mean a form of public service theatrical organization, logically structured as an autonomous body.

Anyone who has known him will be able to tell you and tell you something unique and spectacular

because the relationship he established with the actors with whom he had to work was of a higher level than all the others; he was able to come up with masterful interpretations, he brought out the soul of the character from the actors. Giorgio Strehler was a director, one of a kind! One of those we will never forget.


HOME PAGE