GENOVA, G8, 20 LUGLIO 2001

GENOVA, G8, 20 LUGLIO 2001

Sono sicuro che la polemica oggi nasce spontanea. GENOVA, G8, 20 LUGLIO 2001. L’Italia del giorno dopo rubrica di Francesco Campopiano

Durante gli scontri messi in atto dai Movimenti No Global morì Carlo Giuliani.

I capi governo erano rinchiusi nella zona rossa allestita dalle forze dell’ordine

I capi governo erano rinchiusi nella zona rossa allestita dalle forze dell’ordine, al di fuori,   manifestanti davano vita inizialmente ad una manifestazione pacifica per poi sfociare in quello che tutti noi, ma principalmente gli abitanti di Genova, ci ricorderemo per il resto della nostra vita.

Dopo una carica di alleggerimento

Dopo una carica di alleggerimento, le forze dell’ordine si ritirano, ma una delle camionette resta bloccata a causa di un cassonetto; in quel preciso momento la Land Rover viene presa d’assalto dai manifestanti.

Per terra vi era un estintore

Per terra vi era un estintore gettato poco prima da un ragazzo contro la camionetta, Carlo Giuliani coperto con un passamontagna, lo raccoglie con la chiara intenzione di lanciarlo nuovamente verso i carabinieri presenti nel veicolo. In quel momento il carabiniere Mario Placanica, spara due colpi e colpisce Carlo Giuliani.

I manifestanti scappano

I manifestanti scappano e si apre la via di fuga per i carabinieri, in questa fuga il veicolo dell’arma passa due volte sopra il corpo inerme di Giuliani.

Io sto sempre dalla parte della legalità

Io sto sempre dalla parte della legalità, dalla parte delle forze dall’ordine (quelle serie, quelle non corrotte) e non mi sento proprio di criminalizzare Mario Placanica, perche’ in quella circostanza non ci vorrebbe essere stato nessuno. È toccato a lui, e noi dobbiamo stargli vicino.

Io sono sempre stato contrario alla globalizzazione

Io sono sempre stato contrario alla globalizzazione, e lo sono tuttora, ma mai e poi mai, sarei andato a manifestare dove SI SAPEVA che ci sarebbero stati problemi del genere.

Mi auguro solo una cosa, che i politici del 2001

Mi auguro solo una cosa, che i politici del 2001, quelli che non volevano la globalizzazione, abbiano il coraggio di ammettere le loro colpe, e mi auguro che quelli a favore della globalizzazione si siano resti conto del danno che hanno fatto all’Italia intera.

Se oggi L’Italia è in questa situazione e’ dovuto alle scelte fatte proprio in quel periodo.

l’Italia del giorno dopo

F. Campopiano