Ieri, si è festeggiata istituzione del Corpo della Polizia Femminile

Ieri, si è festeggiata istituzione del Corpo della Polizia Femminile

Ieri, si è festeggiata istituzione del Corpo della Polizia Femminile

Quando si dice: c’è sempre una prima volta. Ecco credo che sia la frase giusta per la giornata di ieri 

l’Italia del giorno dopo rubrica di Francesco Campopiano

In effetti mi fa strano che nessuno l’abbia menzionata, probabilmente non se lo ricordano o le alte cariche dello Stato hanno fatto finta di dimenticarselo. Ma ieri, si è festeggiata istituzione del Corpo della Polizia Femminile, era il 7 Dicembre del 1959, e la legge 1083 aprì le porte alle donne a questo mondo in parte sconosciuto per l’epoca. 

In quel periodo il ruolo era rilegato solo all’ambito amministrativo, ed il concorso prevedeva solo due ruoli, quello d’ispettrice e quello da assistenti. In quel periodo storico avere donne all’interno di una struttura di sicurezza, non era concettualmente facile da concepire. 

Questo però fu il primo passo che portò poi alla riforma più completa del 1981 dove furono tutti raggruppati nella attuale Polizia di Stato che attualmente ha al suo interno oltre 16000 donne poliziotte. Un bel passo avanti direi. Ormai per noi cittadini è normale vedere lungo le nostre strade pattuglie con giovani ragazze in divisa, e questo ci rende felici ed onorati di averle vicino, al nostro fianco.

Grazie per ciò che fate, e per il vostro infinito impegno, Il popolo Italiano è orgoglioso di voi che vestite l’uniforme, a prescindere dal sesso.

Vi prego, lo scrivo con il cuore, non tradite mai la fede che il Popolo ha in voi e nel vostro lavoro!