La grave situazione di questi mesi per noi partite IVA e piccoli imprenditori

La grave situazione di questi mesi per noi partite IVA e piccoli imprenditori

La grave situazione di questi mesi per noi partite IVA e piccoli imprenditori

di Linda Villani

Un buongiorno a tutti i lettori,  volevo dare la mia opinione sulla grave situazione  in cui viviamo ormai da mesi noi partite IVA e piccoli imprenditori. Lo stato questa volta ha pianificato perfettamente questo apparente non lock down che nella realtà dei fatti è comunque dal punto di vista lavorativo un lock down a tutti gli effetti.

  • Ha lasciato aperte più o meno tutte le attività in giorni ed orari di minor affluenza quindi quando i guadagni sono pressoché nulli…..però siamo aperti e possiamo lavorare quindi pagare le tasse….anche se non incassiamo…..e non abbiamo nessun diritto, nessuna assistenza e nessuna sussistenza. 

 Vogliamo continuare a subire ancora questa “dittatura fiscale” oltre che fisica e psicologica o vogliamo iniziare a far valere i nostri diritti? Perché una volta che tutti gli artigiani ed i commercianti ed i piccoli imprenditori d’Italia avranno tirato giù le saracinesche sarà troppo tardi.  Il reddito di cittadinanza per tutti non ce l’avranno mai (e neanche lo vogliamo) e per le pensioni non ci saranno più fondi perché serviranno per qualche altro ciclomotore tipo monopattino.  

Ricordate sempre che una Nazione è fatta dal POPOLO. NOI siamo 60.000.000 loro sono più o meno 130.000. Cosa stiamo aspettando? Che nei loro 130.000 conti correnti ci siano più soldi che nei nostri 60.000.000?

Che bei tempi quando lo STATO premiava ed incentivava la crescita economica e lavorativa invece di farle guerraLa grave situazione di questi mesi per noi partite IVA e piccoli imprenditori

Meditate gente