Neri: Amministrative Giarre: l’alternanza politica è il sale della democrazia

Neri: Amministrative Giarre: l’alternanza politica è il sale della democrazia

Neri: Amministrative Giarre: l’alternanza politica è il sale della democrazia

 L’articolo del cittadino 

 di Salvo Neri

  • Elezioni amministrative Giarre. 10/11 Ottobre 2021.

L’alternanza politica è il sale della democrazia concittadini e concittadine, mi permetto ricordare a voi tutte e a voi tutti in occasione della veniente campagna elettorale che oggi più che mai a Giarre l’alternanza politica è il sale della democrazia.

In questi giorni dentro di me si va sempre più imponendo un pensiero che in sintesi ho già pubblicato sul mio profilo Facebook e che desidero riproporre anche a voi, soprattutto per coloro che non hanno accesso ad esso.

La qualità della democrazia dipende anche dalla capacità di saper attuare l’alternanza nel ruolo di governo del Paese, in quanto ciò permette di purificare l’azione politica che altrimenti con il tempo finisce inevitabilmente per logorarsi fino al rischio di alterare pericolosamente lo stesso sistema democratico.

Noi cittadini ed elettori, dunque

Dobbiamo tenere molto presente ciò se davvero vogliamo rigenerare e rilanciare una nuova Giarre e ancor più se ci sta a cuore il bene delle donne e degli uomini giarresi e dei giarresi”.

Vorrei cogliere l’opportunità per chiarire meglio queste mie affermazioni in quanto credo che la questione dell’alternanza politica sia di fondamentale importanza, ma prima di farlo mi preme ribadire che io non appartengo a nessun partito e quindi sono solo un cittadino che prova ad esprimere nella libertà quello che vado costatando da un po’ di tempo.

Penso sia palese a tutti il fatto che i partiti a Giarre abbiano perso moltissimo della loro credibilità, come è evidente che questa imminente campagna elettorale purtroppo vede ancora una volta la loro esasperata ricerca di ottenere il consenso ad ogni costo, indice di bramosia del potere.

Per questo dunque c’è da auspicare l’urgente necessità di attuare una indispensabile alternanza in quanto ciò favorirebbe una maggiore trasparenza dell’azione politica e garantirebbe un percorso davvero molto più democratico.

Gli stessi partiti fallimentari troverebbero così una maggiore consapevolezza dell’improrogabile necessità di rifondarsi e di rilanciare quindi il loro ruolo che non è quello di occupare il potere ma di essere “ponte” fra società e istituzioni, come veicoli di socializzazione e consolidamento della democrazia.

Allora si comprende quanto sia determinante che anche da parte di noi cittadini ci impegniamo fino in fondo nel mettere la pratica la nostra sovranità, la quale è bene ricordarlo non è un opzional, ma un preciso diritto/dovere previsto dalla Costituzione: la nostra responsabilità, infatti, è veramente enorme in quanto l’esito delle imminenti elezioni dipende moltissimo dalle nostre decisioni e dunque dovranno essere le più ponderate e lungimiranti possibili. Salvo Neri.