“Non è mai troppo tardi” Frase che conoscete che utilizzate spesso

Non è mai troppo tardi" Frase comune che viene utilizzata da tutti

Non è mai troppo tardi" Frase comune che viene utilizzata da tutti

“Non è mai troppo tardi” Frase che conoscete che utilizzate spesso


→ L’Italia del giorno dopo di Campopiano / Castelli → The Social News


Anche oggi, come ieri, l’articolo fa riferimento ad una frase, ma in questo caso, la differenza é abissale. Si tratta di una frase di uso comune che viene utilizzata da tutti, tutti i giorni.

“Non è mai troppo tardi”

Sono sicuro che la conoscete e che la utilizzate spesso. Ma non sapete che questa frase ha cambiato l’Italia anni fa, e non è un modo di dire, anzi ha cambiato il mondo intero, partendo proprio dall’Italia. Forse i giovani non lo sanno, ma alla fine della seconda guerra mondiale, in Italia, il tasso di analfabetismo era altissimo e grazie a questa frase, che fu utilizzata come nome di una famosissima trasmissione televisiva, più di un milione d’Italiani riuscirono ad ottenere la licenza elementare.

15 Novembre del 1960

“Non è mai troppo tardi” andò in onda per oltre 8 anni e debuttò proprio il mese di Novembre del 1960. Il suo cavallo di battaglia fu Alberto Manzi” Non è mai troppo tardi” Sono sicuro che la conoscete e che la utilizzate spesso. Ma non sapete che questa frase ha cambiato l’Italia anni fa, e non è un modo di dire, anzi ha cambiato il mondo intero, partendo proprio dall’Italia., meglio noto come “Maestro Manzi”, cm un grande blocco ed una lavagna luminosa insegnava ai telespettatori a leggere e scrivere.

le buone idee funzionano…lasciamole funzionare

Possiamo dire che quando le buone idee funzionano…lasciamole funzionare, questo programma fece il giro del mondo. Fu utilizzato da oltre 70 nazioni per aiutare i propri cittadini ad imparare a leggere e scrivere, l’Italia insegna sempre! Oggi abbiamo talk, gossip, reality, lockdown etc.. In parole povere ci insegnano a dimenticare la nostra lingua, ma questa è tutta un’altra storia!


HOME PAGE

Lascia un commento