PALERMO: Libero GRASSI un imprenditore ucciso dalla Mafia

PALERMO 29 Agosto del 1991

Libero GRASSI: un imprenditore ucciso dalla Mafia. L’Italia del giorno dopo rubrica di Francesco Campopiano.

Ieri è stato un giorno triste da ricordare

Ieri è stato un giorno triste da ricordare, ma doveroso ed importante per il futuro. Quello che mi da un Po fastidio è che solo pochi politici si sono ricordati questo avvenimento ed è per questo che lo sto pubblicando tardi.

Non si pensa mai che un singolo cittadino possa essere preso di mira dalle Mafie

Chi fa politica attiva SANA, o chi lotta contro le Mafie, dai magistrati alle forze dell’ordine, sanno che rischiano di imbattersi in qualcuno che gli permetterà di fargli la pelle; Non si pensa mai che un singolo cittadino possa essere preso di mira dalle Mafie.

Un imprenditore Italiano che si rifiutò di pagare il pizzo

Il 29 Agosto del 1991 invece fu ucciso un cittadino Italiano, un imprenditore Italiano che si rifiutò di pagare il pizzo, questo uomo di chiamava Libero Grassi, un imprenditore divenuto simbolo della lotta alla criminalità.

Il volto alla lotta contro la mafia

Dopo la sua denuncia divenne inevitabilmente il volto alla lotta contro la mafia. Il suo gesto portò agli arresti di alcuni personaggi.

In una intervista dichiarò

La cosa più scandalosa è che fu lasciato solo, in una intervista dichiarò che gli unici che erano rimasti vicino furono le forze dell’ordine e la Confesercenti di Palermo.

Fu ucciso la mattina presto, mentre andava a lavoro

Era un uomo serio, valido, che sapeva fare il suo lavoro, e che credeva in ideali di giustizia ed appartenenza dello Stato.

Gli uomini e le donne Italiani devono essere liberi e non oppressi dalle Mafie

Con la sua Morte è morto un uomo, ma non ciò che rappresentava e per fortuna molti lo hanno capito e seguito. Gli uomini e le donne Italiani devono essere liberi e non oppressi dalle Mafie!

Libero GRASSI nacque a Catania il 19 Luglio del 1934.

Nell’ottobre del 1991 viene arrestato il killer Salvatore Madonia figlio del boss di Resuttana.

L’Italia del giorno dopo

F. CAMPOPIANO

A PALERMO CONTINUANO A PAGARE IL PIZZO ALLE MERDE MAFIOSE ANCHE SE MOLTI CHE PAGANO CONTINUANO A NEGARE. TU CHE MAGARI STAI LEGGENDO QUESTO ARTICOLO MAGARI SEI UNO CHE PAGA IL PIZZO VOGLIO DIRTI DENUNCIA QUESTE MERDE DI MAFIOSI.

The Social News Blog

Galg61