Settembre 1970: Per noi è un orgoglio ricordare “90° MINUTO”

 Settembre 1970: Per noi è un orgoglio ricordare "90° MINUTO"

 

 Settembre 1970: Per noi è un orgoglio ricordare “90° MINUTO”


→ L’Italia del giorno dopo di Campopiano / Castelli → The Social News


Per noi è un orgoglio ricordare l’evento di ieri, solo i giovani non potranno capire, gli altri sono sicuro che avranno gli occhi gonfi ed un mezzo sorrisino sotto i baffi. Un programma televisivo, secondo voi, può cambiare le abitudini di un popolo!? Secondo me si! Ormai fa parte solo dei ricordi perché nonostante esista sempre questo programma, ha subito delle grandi modifiche ed a causa del Dio denaro dei grandi sponsor sono cambiate molte cose, ma fino ai primi anni 2000, la domenica sera c’era la corsa per rientrare in casa per vedere 90° minuto.

27 Settembre 1970

Ebbene, il 27 Settembre 1970, vide la luce il programma calcistico 90° minuto, che raccontava con brevi spezzoni delle partite i risultati e l’andamento del gioco preferito dal popolo Italiano. 90° minuto 50 anni di storia. Ieri festeggiava 50 anni di storia, i geni che inventarono questo programma furono Maurizio Barendson, Paolo Valenti e Remo Pascucci.

Spettacolare

Il successo di questo programma va ritrovato nella spontaneità delle persone che lo facevano, nelle voci dei grandi commentatori, da Sandro Ciotti a Tonino Carino da Marcello Giannini a Pizzul. E la sigla? Non la vogliamo ricordare…S P E T T A C O L A R E! Paolo Valenti per me era un mito. Lo vedevo come uno che sapeva il fatto suo, che amava quello che faceva, è sempre stato il punto focale del programma.

Il 13 era il sogno di tutti!

Ricordi indimenticabili, prima con la radiolina ascoltavi le partite e controllavi la schedina, poi tutti al circolino a vedere 90° le imprecazioni, le madonne che volevano, i santi ti passavo vicino e ti davano una pacca in testa, è tutto questo per un gol sbagliato o fatto; senso poi scordare quelli che volevano controllare la schedina del Totocalcio, il 13 era il sogno di tutti! Adesso giocano dal lunedì alla domenica, e non c’è più quella mezzora di tuttologi calcistici chiusi in una stanza, con la cappa di fumo che li sovrastava…altri tempi! Come dico spesso, questa è tutta un’altra storia!


HOME PAGE