TURISMO IN BASILICATA

L’HOTEL ANTICO PASTIFICIO SARUBBI RIPARTE CON IL TURISMO IN BASILICATA.

“MARE IN BASILICATA; CULTURA IN BASILICATA; PARCHI E NATURA IN BASILICATA; ENOGASTRONOMIA IN BASILICATA”.

Basilicata, bella scoperta per le vacanze 2020 anche a tavola!

Sapori autentici, odori intensi, “colori” invitanti contraddistinguono la cucina lucana, che è riuscita a conquistare sempre più consensi in campo enogastronomico, imbandendo le tavole d’Italia e del mondo.

Basilicata, dalla storia il sapore delle tradizioni.

La Basilicata, antica Lucania, attraverso il suo cibo l’identità di una terra che è al centro del Sud Italia, è raccontata dai suoi piatti e dai suoi sapori, che, rimandando a tradizioni culinarie antiche, che racchiudono il “gusto” dei luoghi di origine.

Il calzoncello di castagne

Il calzoncello di castagne è uno degli elementi caratterizzanti della cultura di un popolo.

Dolce nettare lucano: il miele

Dal colore cristallino, a volte più scuro, e dal sapore delicato o più amarognolo, il miele in Basilicata è spesso associato ai formaggi, come il pecorino o la ricotta, reciproca esaltazione di gusto. Prodotto in gran parte della regione si possono assaporare diverse tipologie e qualità.

Ferricelli con sugo al Pezzente e rafano

Vi suggeriamo una ricetta tipica della Basilicata. I ferricelli con sugo di salume pezzente e rafano I Ferricelli sono un formato di pasta tipica della Basilicata. Durante il periodo del Carnevale in molti borghi si preparano con il sugo di pezzente e il rafano.

Formaggi e salumi, un sapore tutto lucano

Negli itinerari del gusto che si possono percorrere in Basilicata non mancano i saporiti   formaggi, un fiore all’occhiello della gastronomia locale, preparati secondo le più antiche e tradizionali procedure, e spesso proposti come antipasto insieme a nostrani e ben stagionati salumi locali.

I “rasckatielli di miskiglio”

I “rasckatielli di miskiglio” sono uno dei piatti della tradizione del Sud della Basilicata e precisamente Teana nella “Valle del Serrapotamo” nel cuore del Parco Nazionale del Pollino.   Questa pasta fresca fatta a mano è preparata con acqua e un mix di farine: vengono utilizzate, infatti, la farina di grano tenero Carosella varietà di grano del Pollino.

I Fagioli di Sarconi Igp

La peculiarità dei Fagioli di Sarconi, tra le eccellenze della gastronomia lucana, consiste nella loro varietà, dal momento che ne esistono ben diciassette tipologie, ciascuna dotata di un dettaglio unico che li rende adatti ad ogni tipi di portata.

I Peperoni “cruschi” di Senise Igp

Essiccati al sole, in collane purpuree, decorano i vicoli dei centri storici e impreziosiscono i piatti lucani. I Peperoni “cruschi” di Senise Igp si presentano come preziosi gioielli del gusto in grado di esaltare ogni portata. Soli, con la pasta o il baccalà, ma anche fritti con l’uovo e la salsiccia paesana.

Il Fagiolo di Rotonda Dop

Che sia il “Fagiolo Bianco” o il “Tondino Bianco”, detto anche “poverello bianco”, il Fagiolo di Rotonda Dop è frutto di una coltivazione tradizionale a basso impatto ambientale, che lo rende un prodotto versatile e ricco di proteine vegetali.

Pane di Matera

Il Pane di Matera, una croccante sensazione

La morbidezza della mollica e la croccantezza della buccia fanno del Pane di Matera Igp un prodotto irresistibile da provare non solo come “compagno” di gustosi antipasti, ma anche ingrediente esclusivo in ricette tradizionali spesso impreziosite da spunti di modernità.

Lagane e ceci

Lagane e ceci, anche detto “piatto dei briganti”. Sembra, infatti, che nei racconti orali delle tradizioni popolari i briganti, presenti nella seconda metà del 1800 nei boschi di Gallipoli Cognato, fossero soprannominati “mangialagane”, piatto principe delle nostre tavole.

Melanzana di Rotonda

Singolare nell’aspetto e decisa nel sapore, la bella Melanzana di Rotonda Dop è spesso impiegata cruda o cotta in originali ricette salate e dolci, preparate dalle donne del posto che conoscono ogni segreto per esaltarne al meglio esclusiva bontà.

Rafanata Lucana

La rafanata è un piatto tipico della Basilicata, simile a una frittata cotta al forno Rafanata Lucana. Si prepara nel periodo di carnevale e prende il suo nome dal rafano rusticano, ovvero il rizoma della pianta Armoracia Rusticana, una radice dal gusto fortemente balsamico e piccante.

PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI:

HOTEL ANTICO PASTIFICIO SARUBBI

Via Roma 107 , 75018 Stigliano MT

Tel. 0835/565663 Cell. +39 392 224 9941

e.mail [email protected]